The Secret – Il segreto della Legge di Attrazione


The Secret - Il SegretoCi sono segreti nascosti nella storia, di appannaggio soltanto delle personalità più particolari, delle persone di successo o di coloro che in qualche modo si sono distinti dalla massa. Studiando le modalità di approccio alla vita di queste persone è possibile attirare fama, successo, felicità. Questa è la premessa di Rhonda Byrne, autrice del best-seller The Secret, in italiano Il Segreto, un libro che assieme all’omonimo film ha rivisto in modo un po’ New-Age l’approccio dell’uomo alla ricerca della felicità.

Le personalità che hanno concorso alla stesura della sceneggiatura del film e che hanno partecipato con numerosi interventi nel libro ci descrivono il modo più facile per arrivare a ciò che vogliamo: desiderarlo. La Legge d’Attrazione, infatti, premia chi desidera con tutte le sue forze qualcosa. E’ovvio che volere non significa semplicemente interessarsi a qualcosa, ma desiderarlo davvero. Per farlo dobbiamo dedicare tutta la nostra vita all’obiettivo, visualizzando, immaginandolo e vivendo i nostri giorni come se avessimo già tra le mani l’oggetto del nostro desiderio. Vogliamo una casa? Riempiamoci la scrivania di fotografie della villa dei nostri desideri; desideriamo una macchina? ricerchiamo su internet informazioni, immaginiamo di guidarla, dedichiamo ogni nostra azione al raggiungimento del nostro desiderio, e pensiamo come se già la possedessimo!

Qual è la base di questo modo di pensare? Un modo effettivamente privo di scientificità, ma comunque a mio avviso pieno di interessanti prospettive. L’Universo realizza, come il famoso Genio della Lampada di Aladino, ogni desiderio, che esso sia positivo o negativo. La Legge di Attrazione semplicemente afferma che noi attraiamo ciò che vogliamo. Pensiamo in continuazione al male, alla sfortuna? saremo sfortunati. Siamo invece positivi e pieni di vita? L’universo ci restituirà ciò che noi gli diamo, ovvero positività e amore verso noi stessi.

Soprattutto, cominciamo a ragionare in positivo, questo è il suggerimento dell’autrice: usare le proprie forze per dire “non voglio malattie” materializzerà proprio le patologie a cui pensiamo, poiché la mente non conosce negativi. Invece concentrandoci sulla salute e abbondanza attireremo proprio queste. Bisogna avere assolutamente tanta pazienza, perché l’Universo non è affatto veloce a rispondere! E, soprattutto, bisogna agire, non aspettare, perché il risultato è la conseguenza delle nostre azioni, non un regalo! Ce lo spiega questo bel video.

Ora , non voglio affermare che credo ciecamente in un concetto che soprattutto ho semplificato all’estremo. Non c’è nulla di scientifico e dimostrabile in un percorso del genere che comprende numerosi ostacoli come poca motivazione e convinzione, pigrizia e così via. Non deve essere un altro motivo di aspettare, anzi deve diventare una spinta per uscire dal nostro immobilismo.

Quindi cerchiamo di essere ricettivi nei confronti dell’esterno, non chiudiamoci in noi stessi e soprattutto proviamo ad agire, aiutando gli altri ma per primi noi stessi!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...