10 consigli per un’alimentazione sana


I miei sono solo consigli ma… sperimentati.

1. Diminuire (o eliminare) la carne dalla propria dieta
Per me è stato completo, e suggerisco questa strada, ma comunque è preferibile diminuire almeno la quantità di carne rossa limitandola al massimo a una-due volte a settimana

2. Sostituire lo zucchero bianco con altri dolcificanti naturali
Lo zucchero bianco o raffinato (proveniente dalla barbabietola) è considerato un “non-nutriente” perché in pratica privato di qualsiasi sostanza nutritiva presente nel prodotto grezzo. La capacità di alzare la glicemia e farla calare a picco dopo breve tempo è decisamente un aspetto da evitare. Come da evitare sono tutti i dolcificanti artificiali (Acesulfame-K, Aspartame). Meglio preferire zucchero grezzo di canna in piccole quantità, fruttosio e la Stevia, dolcificante naturale di cui parleremo poi.

3. Bere molta acqua
Non caffè, bevande zuccherate o vino, ma acqua. A quanto ne so e sperimentato    bisogna bere almeno due litri d’acqua al giorno, preferibilmente di fonte ( se l’acquedotto dà garanzie anche quella del rubinetto va bene). L’acqua è indispensabile al metabolismo cellulare, rende le fibre più morbide consentendo il passaggio degli alimenti nell’intestino, aiuta i reni a smaltire le scorie. E poi è fresca!

4. Mangiare cibi integrali
I cibi integrali sono quegli alimenti che non hanno subito particolare trattamento di raffinazione durante la produzione dell’alimento: cereali (e di conseguenza farine),  la cui parte esterna e fibrosa non sia stata eliminata, e non sia stato di conseguenza persa tutta la sostanza contenuta come vitamine (soprattutto quelle del gruppo B) e fibre. Come nel punto precedente, le fibre sono indispensabili a far scivolare nell’intestino il chimo (cibo parzialmente digerito) e non far ristagnare a lungo le tossine che altrimenti sarebbero causa di stipsi e altri problemi.

5. Molta frutta e verdura cruda
La base dell’alimentazione dovrebbe basarsi su alimenti crudi: un’insalata non dovrebbe mancare in ogni pasto (preferibilmente mista e prima del pasto come nella cucina francese). La cottura infatti disattiva alcune delle vitamine e sostanze presenti nell’alimento. La frutta dovrebbe essere mangiata fuori dal pasto, perché così viene digerita prima. Ovviamente di stagione: è più fresca e completa, e soprattutto si risparmia!

6. Combinazioni alimentari
Alcuni alimenti sono meno compatibili con altri: questo perché i carboidrati sono digeriti parte nella bocca e parte nell’intestino in condizioni di PH alcalino  (gli enzimi lavorano solo in uno specifico ambiente) mentre le proteine nello stomaco. Non entrerò nel dettaglio (affronterò l’argomento in un futuro articolo) ma combinazioni quali panino prosciutto e formaggio e ragù di carne sono decisamente poco digeribili. Ve ne sarete accorti!

7. Ridurre o eliminare l’alcol
Un bicchiere di vino a pasto ok, aiuta la digestione e pare contenga anche sostanze positive per il cuore. Ma il fegato in alta quantità non lo digerisce! Pertanto per quanto mi riguarda sto cercando di eliminarlo.

8. Alimentazione variata
Mangiare sempre le stesse cose non consente al corpo di trovare tutte le sostanze nutrive necessarie al corpo: l’organismo necessita non soltanto di proteine, carboidrati, lipidi e vitamine ma anche di tutti i micronutrienti (es. oligominerali) che agiscono in sinergia e proteggono dalle malattie.

9. Masticare a lungo
Una volta dicevano che la prima digestione avviene in bocca. Infatti i carboidrati sono scissi grazie alla saliva e comunque devono essere meccanicamente ridotti in piccole parti. Questo è uno dei miei difetti, di solito mi sbrigo a mangiare, infatti lo stomaco non la prende molto bene!

10. Fare attività fisica all’aperto
Beh non è propriamente un’abitudine alimentare, ma comunque è dimostrato che oltre a migliorare il fiato, bruciare grassi e regolarizzare il metabolismo l’attività fisica rende più forti le ossa. Farla all’aperto, inoltre, rende possibile la formazione della vitamina D, indispensabile alla fissazione del calcio

Insomma cerchiamo di trattarci meglio! Io ci proverò, spero anche voi!

3 risposte a “10 consigli per un’alimentazione sana

  1. Proprio così!🙂

    Scarlet

  2. complimenti per il tuo blog.. davvero interessante!
    a proposito di alimentazione e salute, ne approfitto per segnalare un’iniziativa interessante, rivolta ai ragazzi, ma anche a genitori ed insegnanti, come strumento di aggregazione e confronto. Si tratta di Cibolando, progetto di educazione alimentare dove i ragazzi possono imparare a mangiare sano divertendosi.
    Ecco il link al progetto: http://www.cibolando.it/come-partecipare/sbs-scl/
    Buona giornata🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...