Naturismo 2 – Capocotta – Il Naturismo a Roma


Dune di Capocotta

Dune di Capocotta

Nel litorale del Lazio tra Ostia e Torvaianica, ovvero nei pressi di Roma, si trova la lunga spiaggia di Capocotta, ambiente naturale e dalle bellissime dune di sabbia dorata. Rispetto a Ostia, questo arenile nel periodo estivo risulta meno pieno di bagnanti accalcati, che invece preferiscono la zona più verso Stella Polare e il Lido vero e proprio.

Negli anni l’area, oltre che ritrovo per gli omosessuali, è diventata sempre più meta fissa dei Naturisti, dei quali abbiamo già parlato in questo articolo. Mentre nella zona più vicina ai “Cancelli” il nudismo è tollerato, una sezione in particolare è diventata  la vera e propria “Oasi Naturista di Capocotta”, destinata alla pratica naturista.  I cosiddetti “Tessili”, ovvero chi porta addosso il costume, continuano a frequentarla; si vedono però numerosi uomini e donne di tutte le età che hanno deciso di scoprirsi e prendere la tintarella anche sulle parti intime.

Già il fenomeno del “topless” si era piano piano diffuso sulle spiagge negli anni, e alle ragazze era consentito scoprire il proprio seno senza scatenare particolare disagio nei vicini di sdraio. Nell’Oasi Naturista stare nudi non è qualcosa di legato alla sensualità: famiglie, gruppi di amici e amiche coppie se ne vanno in spiaggia e tra un bagno e l’altro mangiano anche una fetta di anguria o un cornetto al chiosco. Dicono che il ristorante sia uno dei migliori del litorale (non mi capiterà mai di andarci visto che sono vegetariano e pare sia tutto basato sul pesce) ma comunque il chioschetto-bar è sempre pieno.

Chiosco di Capocotta

Il Chiosco di Capocotta

Il pubblico è di “fascia alta”: spesso si ritrovano medici, scrittori, avvocati. La spiaggia, come già scrivevo prima, anche nel mese di agosto non è piena come gli stabilimenti e pertanto è un angoletto di (relativa) tranquillità (non è certamente come Piscinas in Sardegna, altra spiaggia naturista, che tra l’altro è decisamente più bella e pulita: se a inizio maggio a in acqua troverete i pesci, verso l’alta stagione il mare qui non avrà certo un bel colorito…

La spiaggia non è esente da difetti: le docce si pagano, ogni tanto si vede qualche “guardone” che disturba le ragazze sole, e soprattutto le massaggiatrici sono spesso un po’moleste: non è una leggenda che facciano proposte che vanno oltre il massaggio della schiena. Ovviamente basta limitarsi a dire di no, ma certo può diventare terribile pensare che sono persone che hanno bisogno di lavoro e che vengono sfruttate in questo modo.

Una coppia naturista in spiaggia

Una coppia naturista in spiaggia

Per chi abita vicino Roma fare un salto sarà piacevole. Ci andrò anche io, uno di questi weekend.

3 risposte a “Naturismo 2 – Capocotta – Il Naturismo a Roma

  1. a Capocotta c’è il regno degli abusivi, posteggiatori, gestori dei chioschi coi loro picchiatori africani, ma le istituzioni come mai fanno finta di non vedere

  2. La spiaggia di Capocotta quando fu riconosciuta dallo stato , era bellissima oggi e’ solo un piccolo spazio di sabbia , una recinzione divide le bellissime dune , ed e’ stato costruito un lido ristoro con vista panoramica . Io non la definisco piu’ una spiaggia Naturista

  3. in realtà la spiaggia è ormai divisa in due metà, una “per tutti” l’altra spiccatamente gay. Senza arrivare agli eccessi di Cap d’Agde non è raro trovare coppie di uomini appartate tra le dune che si dedicano ad amplessi “en plein air”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...