Archivi tag: bruciare le navi

Bruciare le navi per raggiungere i propri obiettivi


bruciare_le_navi_sviluppo_personale

Si racconta che Cortès, condottiero spagnolo, messo nella situazione di affrontare gli Aztechi in Messico, nel 1519, con meno di una dozzina di navi e poco più di 500 soldati, vide i suoi uomini titubare e chiedere la resa. La sua risposta fu una sola: chiese loro di distruggere le navi. Perché lo fece? Per non lasciare nulla di intentato e per non avere null’altro da desiderare che la vittoria.

E’una situazione molto diffusa: ci troviamo ad avere altre possibilità e rimanere sempre con la mente nel passato, nella zona grigia di comfort. Magari potremmo aprire un’attività, conoscere nuove persone, mentre la paura ci spinge a dire che in questo modo abbandoneremmo la certezza del passato, le sicurezze economiche ed emotive che ci mandano avanti. Ho avuto personalmente la possibilità di fare questa scelta, proprio di recente: il lavoro che facevo da 15 anni è finito, e io ho avuto la possibilità di fare un piccolo salto oppure provare una nuova strada, ovvero quella di un lavoro mio. La scelta che ho fatto riflette proprio la convinzione che, prima o poi, la vita ci pone per forza davanti delle scelte che fanno cambiare strada, e che se si tiene sempre la stessa rotta qualcosa accadrà per farla cambiare forzatamente.

Proprio per questo ho deciso di “bruciare le navi” dietro di me, di prendere una nuova strada e di lasciar perdere ciò che poteva essere una sicura e tranquilla vita per un altro po’ di tempo. Ciò che avrei perso, però, è quel forziere di esperienze che probabilmente farò senza l’appoggio di uno stipendio fisso.

Per questo suggerisco a tutti, prima o poi, di mettere da parte le proprie paure e fare il salto. Almeno una volta, provate a lasciar dietro tutto e inseguire i vostri sogni, perché non ve ne pentirete.